5 marzo 2013 PDW

Cos’è la Pordenone Design Week

Design Week 2012

Design drives Innovation.

Dopo il successo della prima edizione, la Pordenone Design Week si propone di essere un appuntamento stabile nella vita culturale della città e della provincia di Pordenone.

Molte sono le motivazioni di natura scientifico‐didattica retrostanti a questo evento: una per tutte stimolare la capacità di relazionarsi alla realtà fin dall’inizio del percorso formativo, come accade nelle università all’avanguardia in Europa. Tuttavia in cima ai nostri pensieri sta il sottolineare come lo scopo strategico sia nel contribuire a tutti quei processi innovativi utili alle aziende, grazie ad una metodologia basata su di un pensiero sistemico. Questo approccio lega Formazione‐Ricerca Impresa‐Innovazione, partendo dalle scuole di Design e dai giovani, quale meccanismo cruciale per il futuro economico e culturale del nostro paese e che sottolinea la volontà di creare rete, di fare sistema, componente fondamentale per affrontare le difficili sfide dell’economia globalizzata.

Design Week 2012

Design Week 2012

Crisi di scenario. Il ruolo strategico di un nuovo modello formativo.

La comunità internazionale del progetto è sempre più sensibile ai temi cruciali sollevati dalla forte crisi di scenario che stiamo attraversando, di cui l’aspetto economico‐finanziario ne rappresenta il lato emergente e sicuramente più duro. I nuovi Processi hanno ridisegnato una geografia socioeconomica e socioculturale assolutamente nuova e complessa, in cui è difficile muoversi e di cui, in particolare per le imprese italiane così fortemente identificate nella dimensione manifatturiera si rendono necessarie e improcrastinabili, nuove e aggiornate mappe concettuali e strategie aziendali.

L’IsiaRomaDesign, da molti anni ha dato vita ad un Biennio Specialistico in Design dei Sistemi, ponendosi così fra le prime realtà formative in Europa ad ipotizzare un Design a vocazione Sistemico‐Sperimentale, ma dal Dna Italiano, che cogliesse il dato del cambiamento che vivono tutte le società industriali senza rimanere prigionieri dell’aspetto merceologico, oggi in fortissima evoluzione.

Rispondi