15 febbraio 2013 PDW

Il design a Pordenone mette in relazione formazione ed imprese

Design Week: presentazione a Happy Business To You 2013

Oggi in fiera , nell’ambito di “Happy Business to You” è stata presentata la seconda edizione di DESIGN WEEK 2013 che si terrà dal 11 al 15 marzo 2013. Organizzato da ISIA Roma Design e Consorzio Universitario con il sostegno del Comune di Pordenone, DESIGN WEEK si propone di stimolare i giovani designer, fin dall’inizio del loro percorso formativo, a progettare tenendo in debito conto i reali bisogni dei destinatari dei loro prodotti (estetica sì, ma soprattutto innovazione e funzionalità). L’ISIA, scuola di design, offre una preparazione superiore e fornisce agli studenti “strumenti” che consentano di “leggere” il territorio , le sue necessità e le sua aspettative.

Alla presentazione introdotta dal arch.Giuseppe Marinelli dell’ISIA Roma , la prima scuola italiana di Stato nella formazione in Industrial Design cha ha una sede anche a Pordenone oltre che a Pescara, sono intervenuti gli studenti del corso di design pordenonese, il sindaco Claudio Pedrotti, l’assessore alla cultura Claudio Cattaruzza, rappresentanti del mondo industriale, istituzionale, formativo, commerciale e di singole aziende del territorio che nei loro interventi hanno manifestato interesse al progetto dell’ISIA . Infatti a Pordenone si sperimenta un innovativo modello partecipato di relazione tra formazione, impresa ed istituzioni al fine di sviluppare e concretizzare dal punto di vista produttivo le eccellenze del territorio.

Negli interventi è stata ribadita la volontà di valorizzare ulteriormente il design alla luce del fatto che Pordenone vanta una notevole e qualificata tradizione in questo settore. A Designweek si andranno a sviscerare situazioni che coinvolgono il ruolo del design nei molteplici aspetti della quotidianità, come ad esempio il contrasto allo spreco alimentare, ma anche il ruolo educativo che un packaging evoluto può giocare nei confronti dei prodotti. Ci sono città in cui le mono-famiglie sono quasi pari alle tradizionali, per cui cresce la necessità di prodotti studiati su misura tenendo conto anche della produzione di rifiuti. Accanto alle analisi sul cambiamento di modello socioeconomico culturale, condivisa con agguerriti co-designer e co-worker in forze nella società MOD-O di Gianni Barbon, si affronteranno tematiche legate più specificatamente al territorio: verranno intavolati incontri e conferenze per studiare come ideare, realizzare e vendere gadget di eco-design per promuovere il sistema museale di Pordenone e le aziende del territorio, grazie alla consulenza dell’esperta di ecodesign Susanna Martucci, Alisea srl, ma anche gli studi per gli interventi di riqualificazione della stazione sciistica di Piancavallo. Oltre ai laboratori sperimentali, gli studenti potranno contare sull’apporto di studiosi, esperti, designer, manager, rappresentanti di aziende e di istituzioni e affrontare le diverse tematiche da più punti di vista.

Partners internazionali di DESIGN WEEK sono il Dipartimento del Design giapponese della Chiba University e la facoltà di economia dell’Università di Parigi 10, Nanterre, la Défense, i nazionali sono l’INARCH ( Istituto nazionale di architettura del Lazio) e l’IPSIA di Brugnera e gode del patrocinio del Comune di Pordenone, della CCIAA, del Consorzio Universitario, della Graphistudio, del Polo tecnologico, dell’Associazione Industriali, dell’Electrolux e de Il CANTIERE.

Fonte:

Comune di Pordenone

Ufficio stampa

dott. Edoardo Fabris

e-mail: edoardo.fabris@comune.pordenone.it

tel. 0434 392223 fax. 0434 392254 cell. 331 7018956

Tagged: , , ,

Rispondi