Press

2021-01-15T10:42:15+01:00

Degano Primo Srl

L’azienda “Degano Primo S.r.l”, impegnata da oltre mezzo secolo nella produzione di grondaie ed elementi di lattoneria dedicati sia all’utilizzo standard che a realizzazioni custom, nella figura di Emanuela Degano ha identificato nel design di arredo e complementi d’arredo una nuova ed interessante prospettiva di sviluppo e di diversificazione delle proprie attività. Obiettivo del workshop era quindi quello di sviluppare uno o più progetti che potessero dare nuove forme al rame ed ai metalli comunemente trattati dall’azienda, a generare elementi d’arredo polifunzionali che potessero trovare utilizzo tanto in ambito domestico che all’interno di spazi espositivi.

Partendo dai concetti di artigianato, tradizione, sicurezza ed affidabilità del made in Italy, gli studenti, suddivisi in quattro gruppi di lavoro, hanno sviluppato quattro diversi progetti che trovano nella modularità e nella versatilità i loro punti di forza.

Project Area
Product Design, Corporate Identity

PROJECT MANAGER
Prof.ssa Sylva Gortana (ADI)

TUTOR
Gerry Zubiz

STUDENTS
Bertazzon Elisabetta
Beatrice Cautero
Irene Celotto
Alessandro Colaetta
Francesca Manzon

Nell’evoluzione del percorso progettuale è stata rivista l’immagine coordinata dell’azienda con lo studio di un nuovo logotipo, del payoff e delle relative applicazioni di base.

2021-01-15T10:41:08+01:00

21 | 05 | 2020

Messaggero Veneto

Download
2021-01-15T10:41:20+01:00

05 | 05 | 2020

Il Gazzettino

Download
2021-01-15T10:41:31+01:00

04 | 05 | 2020

Notizie dalla Giunta

Download
2021-01-15T10:41:58+01:00

04 | 05 | 2020

Messaggero Veneto

Download
2021-01-15T10:41:50+01:00

01 | 05 | 2020

Il Gazzettino

Download
2021-01-15T11:48:00+01:00

01 | 05 | 2020

Il Gazzettino

Download
2021-01-15T10:40:50+01:00

Il workshop per Licar è partito dalla rivisitazione dei modelli di anta già prodotti dall’azienda, con la conseguente elaborazione di concept che possano rappresentare l’idea di cambiamento, innovazione e modernità richieste.
Il team ha lavorato partendo dallo studio di un’anta classica a cinque pezzi, per passare poi a una ricerca generale su competitors e attuali prodotti presenti sul mercato.
A queste prime mosse è seguito un brainstorming per riuscire a individuare parole chiave che potessero definire con chiarezza gli obiettivi.

Licar

I ragazzi hanno individuato: gioco, movimento, dinamismo e nuova interazione tra prodotto e utente.
Dopo aver sviluppato insieme questi ragionamenti le indicazioni per guidare i gruppi di lavoro si riassumono in questi 3 macro temi: INTERAZIONE – INNOVAZIONE – TECNICA

INTERAZIONE
Studiare il rapporto di interazione con l’anta attraverso l’inserimento di un elemento caratterizzante e caratterizzato.
Necessità diverse – Usi diversi – Approcci diversi (accessibilità , design for all)

INNOVAZIONE
È stato pensato il materiale in una nuova contestualizzazione (ambiente cucina-living) con nuova sensibilità al concetto di benessere e inquinamento indoor, uniti al valore della multiculturalità espresso attraverso un sistema che valorizza e aiuta il concetto di cucina fusion.

TECNICA
L’obiettivo è sfruttare la tecnologia esistente per integrare un elemento fondamentale per la maniglia stessa, rivisitato con nuova luce all’interno del loro processo produttivo.
Sono state sviluppate cinque proposte accolte con interesse dall’azienda di cui si sta discutendo la prototipazione, in relazione soprattutto alla loro necessità di differenziare il prodotto proposto.
Hanno apertamente condiviso con il team di lavoro la volontà di trovare fra loro una figura che li possa accompagnarli nelle scelte tecniche e stilistiche di sviluppo prodotto per poi essere inserita in modo ufficiale nel loro organico.
La presentazione completa con i progetti sviluppati durante il workshop sono stati esposti alla fiera Interzum a Colonia.

Sylva Gortana